Policies


“NON POTEVO SPERARE IN UNA FAMIGLIA MIGLIORE!”
La fondazione “Maison des Enfants” ha da sempre mirato ogni sua azione verso il sostegno dei bambini orfani, abbandonati o estremamente disagiati, nella speranza di convertire in opportunità un destino irrimediabilmente segnato dalla mancanza del supporto fondamentale della famiglia.
La scelta del sito, la progettazione, la realizzazione delle strutture e l’organizzazione generale sono da sempre guidate dalla ferma convinzione di dover andar oltre il semplice assistenzialismo, soddisfacendo tutti i bisogni dei bambini affidatici, da quelli fisiologici fino all’autorealizzazione raggiungibile con l’apprendimento di una professione e l’ingresso nel mondo del lavoro, divenendo attori della crescita e dello sviluppo del proprio paese.
Ecco perché la nostra vision, il sogno che ci anima, è il poter sentire un giorno un ragazzo cresciuto insieme a noi dire spontaneamente: “sono orfano, ma non potevo sperare in una famiglia migliore!”

 

“SCALIAMO LA PIRAMIDE”
Dal 2000 ci stiamo impegnando ad avverare il nostro sogno definendo le priorità dei nostri progetti sulla base delle esigenze dei bambini che crescono con noi. Il percorso intrapreso si può definire come una vera e propria scalata alla piramide dei bisogni dell’uomo(1) che potrà dirsi compiuta al raggiungimento della piena maturità e dell’autosufficienza degli individui.
In quest’ottica abbiamo assunto l’impegno di

- seguire gli orfani per un lungo periodo che va ben oltre l’età dello sviluppo, aiutandoli ad apprendere un mestiere e trovare un impiego gratificante;

- realizzare strutture ad elevati standard qualitativi per garantire autonomamente e gratuitamente vitto, alloggio, educazione, istruzione scolastica e professionale, assistenza sanitaria;

- creare e mantenere un ambiente di vita sereno ed esemplare, fondato su valori umani universalmente condivisi;

- ricercare un costante miglioramento della qualità dell’insegnamento e delle cure mediche, attraverso la formazione degli insegnanti locali, la ricerca di educatori professionalmente preparati, l’affiancamento di personale sanitario europeo

- promuovere attività socio-culturali e sportive, nella prospettiva di incentivare la partecipazione e l’integrazione di bambini e ragazzi con la popolazione locale;

- offrire un’istruzione tecnico-professionale diversificata per favorire la formazione di uomini indipendenti, in grado di gestire e implementare le attività economiche locali.

 

(1) Nel 1954 lo psicologo statunitense Abraham Maslow divulgò il concetto di "Hierarchy of Needs" (gerarchia dei bisogni o necessità).
Questa scala di bisogni (conosciuta come “piramide di Maslow”) è suddivisa in cinque differenti livelli, dai più elementari (necessari alla sopravvivenza dell'individuo) ai più complessi (di carattere sociale). L'individuo si realizza soddisfacendo in modo progressivo i vari stadi:
1. Bisogni fisiologici (alimentazione, sonno, ecc.)
2. Bisogni di sicurezza e protezione (fisica, familiare, salute)
3. Bisogni di appartenenza (amicizia, affetto, identificazione)
4. Bisogni di stima (autostima, realizzazione, rispetto reciproco)
5. Bisogni di autorealizzazione (realizzando la propria identità e le proprie aspettative occupando una posizione soddisfacente nel gruppo sociale).